10 Novembre 2022

Come creare un Digital Workplace

Come Creare un Digital Workplace

Per aumentare produttività, Employee Experience ed Engagement l’intranet tradizionale non basta più. Oggi i team più efficienti lavorano tramite la social collaboration e contano sul massimo livello di knowledge management & sharing. Per migliorare il tuo, dunque, non resta che pianificare da subito un digital workplace, irrinunciabile caposaldo di ogni HR strategy vincente.

Indice:

Le caratteristiche e gli aspetti organizzativi di un ambiente di lavoro digitale

Tra i caratteri salienti del digital workplace c’è sicuramente l’integrazione, che deve connotare sia le risorse umane che quelle tecnologiche. Secondo un rapporto McKinsey, i lavoratori della conoscenza trascorrono 1,8 ore al giorno a cercare e raccogliere informazioni. In media, sono 9,3 ore a settimana. Eppure, le aziende da tempo hanno a disposizione piattaforme olistiche che permettono di automatizzare i processi, creare comitati di progetto, collaborare e fornire supporto tecnico, il tutto con un unico strumento.

Ad essere integrati, in un Digital Workplace ben definito, sono anche i dipendenti, visti come protagonisti di community che abbattono ogni barriera comunicativa. A livello organizzativo, ciò si traduce nell’abbandono della logica dei silos, soverchiata dal knowledge management & sharing, oltre che nel superamento dei soli scambi top-down in favore di quelli peer-to-peer e bottom up.

Ovviamente, una comunicazione così pervasiva pone rischi per la compliance e la proprietà intellettuale. Dunque, per non compromettere il business a lungo termine, il digital workplace deve prevedere controlli di sicurezza che proteggano dati riservati e sensibili. 

Da ultimo, bisogna ricordare la user experience dell’ambiente di lavoro digitale che, secondo Deloitte, può aumentare l’Employee Retention fino al 78%.

Gli strumenti e le tecnologie per creare uno spazio di lavoro virtuale efficace

Quello digitale è un luogo di lavoro fluido e senza limiti, anche grazie alla versatilità dei sistemi cloud, che azzerano le distanze e risultano indispensabili per un’HR strategy sempre più spesso concentrata su risorse dislocate in ogni angolo del pianeta.

Parlando di flessibilità, poi, entrano naturalmente in gioco le altre regine del digital workplace, quelle app preconfigurate che, automatizzando ad esempio processi come l’on-boarding, fanno risparmiare tempo ai manager e facilitano la vita ai dipendenti.

Ancora, a proposito di Employee Experience, non si può non citare applicativi di self-service HR come i chatbot, o gli innovativi strumenti di social collaboration, che eliminano ogni rigorosa distinzione tra piattaforme personali e lavorative. Che dire, poi, di features come il drag-and-drop? Grazie a loro, persino le risorse completamente digiune di codice possono cimentarsi nel personalizzare form o flussi di lavoro, senza necessità di contattare preventivamente la divisione IT.

Smart working e workplace digitale

Una delle rivoluzioni apportate dai nuovi spazi professionali digitali è la mobilità, connessa alla possibilità di lavorare fuori ufficio. Questa moderna flessibilità ha effetti prorompenti su produttività ed Employee Experience. D’altro canto, si fa presto a dire lavoro agile: in realtà, per implementare uno smart working davvero maturo bisognerebbe innanzitutto progettare il digital workplace, la cui adozione presuppone un vero e proprio mutamento di paradigma, che coinvolge cultura d’impresa e approccio operativo. Insomma, non basta approfittare dei migliori tools sul mercato: la vera criticità è dotarsi di una rinnovata e consapevole filosofia aziendale, che sappia valutarli e sfruttarne appieno il potenziale.

Un’introduzione a Sap Work Zone

Ci sarà un motivo se SAP SuccessFactors Work Zone, lo scorso anno, è stata classificata tra i prodotti top per l’HR strategy e se Allos ha deciso di offrirla alle aziende proiettate nel futuro. 

La suite cloud-based fornisce una intranet personalizzabile, user-friendly, sicura, modulabile e completamente integrabile con l’intero ecosistema aziendale. I suoi vantaggi? Garantire l’ingresso immediato a ogni componente dell’organizzazione ovunque si trovi e accrescere la produttività e l’indipendenza delle risorse, facilitando il rintracciamento di persone e informazioni e guidandole nel completamento di task anche complesse.

Il merito è di features di tutto rispetto, come i sistemi di accesso basati sul ruolo, quelli che difendono l’integrità di dati e compliance, o le possibilità di customizzazione che migliorano l’engagement con l’accesso rapido alle app preferite e i suggerimenti basati su attività passate. Perché l’intuitività e la user-experience sono il vero valore aggiunto del digital workplace che, come te, ha un solo obiettivo: creare un ambiente “Employee-centric”. Scopri come Allos può aiutarti a creare un Digital Workplace nella tua azienda compilando il modulo in fondo alla pagina.

Condividi sui social la tua opinione

Se vuoi approfondire il tema, abbiamo citato questi articoli

Vuoi approfondire con Allos?

Puoi entrare in contatto con noi compilando il seguente form:

  • Raccontaci i tuoi obiettivi di Digital HR Transformation, selezioneremo i migliori business case da condividere.

  • Employee Experience, Digital Workplace, vuoi saperne di più?

  • Digital Adoption, Reskilling, Learning in the flow, People Analytics, su quale trend HR ti stai concentrando? Scopri come realizzare i tuoi obiettivi con Allos, contattaci!